In seguito al sisma del 6 Aprile 2009 che ha colpito la città dell'Aquila e reso inagibile la sede dell'Accademia dell'Immagine Gabriele Lucci, in qualità di fondatore della scuola, si è impegnato dal 2009 al 2011 a richiamare l'attenzione nazionale e internazionale per assicurare la continuità didattica  dell'Istituzione. Da segnalare in particolare il suo impegno come  membro del  Comitato "Adottiamo l'Accademia", attivato da personalità del mondo del cinema e della cultura. Il Comitato ha promosso il 21 aprile 2009, presso l'Auditorium in via della Conciliazione  a Roma, un Live Show per la raccolta di fondi a favore della scuola con l'obiettivo di  far riprendere l'attività e nello stesso tempo contribuire alla ricostruzione della Sede, progetto per cui è previsto un finanziamento statale, per il momento ancora inutilizzato. 

Sono stati  proprio i fondi  raccolti dal Comitato, oltre all'impegno di Enti nazionali, Società e privati, in assenza totale dei contributi degli Enti locali, a consentire l'attuazione dell'intenso programma didattico svoltosi tra il 2009 e 2011. Si è data così l'opportunità agli studenti già iscritti  di continuare  il loro percorso formativo. In questo periodo gli allievi hanno potuto realizzare  filmati  presentati in importanti eventi nazionali e di seguire corsi di approfondimento di studio in Italia e all'estero.  Numerosi gli attestati e i riconoscimenti per la qualità della Scuola e per il lavoro  svolto dai ragazzi.

Nella primavera del 2011 l'Accademia dell'Immagine ha sospeso l'attività, conseguenza questa di una  marcata dissennatezza politica, incapace di trovare le giuste soluzioni pregiudicando così 20 anni di impegno contraddistinto solo da encomi e successi documentati. Tutto ciò ha causato uno smantellamento del patrimonio materiale e immateriale della scuola, creando un vero e proprio vulnus in un territorio già disastrato. L'auspicio è che si ricostruisca presto la Sede e  che l'Accademia dell'Immagine possa riprendere la propria attività.

  • Una pagina del quotidiano La Stampa. Articolo di Fulvia Caprara
  • Con Marco Muller e il compositore Carlo Crivelli
  • Live Show. Con Laura Delli Colli
  • Live Show. Paola Cortellesi
  • Live Show. Fabrizio Gifuni e Checco Zalone
  • Live Show. Con Ennio Morricone
  • Live Show. Raoul Bova e Serena Dandini
  • Live Show. Massimo Ghini
  • Live Show. Pippo Baudo e Ennio Morricone
  • Live Show. Luciano Tovoli con Laura Delli Colli
  • Live Show. Stefano Benni e Serena Dandini
  • Live Show. Serena Dandini e Michele Placido
  • Live Show. Da sinistra la Presidente della Provincia dell'Aquila Stefania Pezzopane e il Sindaco dell'Aquila Massimo Cialente
  • Live Show. L'intervento del Sindaco dell'Aquila e Presidente dell'Accademia dell'Immagine Massimo Cialente
  • Live Show. Dacia Maraini
  • Live Show. Vittorio Storaro con Serena Dandini
  • Con il Presidente della Biennale di Venezia, Paolo Baratta, per presentare la Rassegna Cinematografica "Venezia all'Aquila"
  • Venezia 2010, Mostra d'Arte Cinematografica. Con il direttore del Ministero per i Beni e le Attività Culturali Gaetano Blandini (a sinistra) e Paolo Baratta, Presidente della Biennale di Venezia
  • Gli studenti dell'Accademia durante la realizzazione del filmato "Un anno dopo", con la supervisione del regista Gianfranco Rosi
  • Il regista Gianfranco Rosi, Leone D'Oro a Venezia, durante la realizzazione del filmato didattico "Un anno dopo"
  • Venezia 2010, Mostra d'Arte Cinematografica. Gli studenti dell'Accademia in occasione della proiezione del loro filmato "Un anno dopo"
  • Saint-Vincent, novembre 2009. Gli studenti dell'Accademia dell'Immagine ricevono un importante riconoscimento per i filmati: "L'essenziale è invisibile agli occhi" e "Immota manet"