Nel 1981 Gabriele Lucci promuove con Luciano Tovoli, assumendone sin dall'inizio la direzione artistica, "Una Città in Cinema", il Primo Festival  degli Autori della fotografia che in dieci edizioni si afferma a livello internazionale. L'immediato successo della Manifestazione trova le sue motivazioni nella formula originale che consente di svelare per la prima volta al grande pubblico i meccanismi della “ macchina-cinema”. L'aspetto pratico, il "come si fa", diviene l'asse portante dell'evento; una chiave di lettura questa che consente non solo di analizzare il mestiere, ma favorisce lo studio di tutto ciò che ruota intorno alla costruzione dell'immagine, fino al prodotto finito. La presenza di professionisti provenienti da tutto il mondo  (tra i quali molti premi Oscar ) disponibili a parlare del loro lavoro e a mostrare, con le industrie di riferimento, le tecnologie più innovative, la partecipazione  di studenti di scuole di cinema di molte nazioni, le numerose anteprime mondiali, rendono il Festival una grande Kermesse dell'immagine. E tutto ciò con stages nelle piazze e nelle strade della città, dove gli ambienti tradizionali di vita quotidiana diventano  scenari per lo spettacolo e la città si trasforma in "Una Città in Cinema".

  • L'Aquila 1981, Piazza S.Marciano. Prima edizione di Una Città in Cinema. Con l'autore della fotografia Luciano Tovoli
  • L'Aquila 1981, Teatro Comunale. Stage di Luciano Tovoli e Nestor Almendros
  • L'Aquila 1982, Svolte della Misericordia. Stage di Marcello Gatti. Alla macchina l'autore della fotografia Étienne Becker
  • L'Aquila 1985, Chiesa di S. Silvestro. Stage del Premio Oscar per la fotografia Vilmos Zsigmond
  • L'Aquila 1985, Castello Cinquecentesco. L'autore della fotografia Henry Alekan incontra gli studenti e il pubblico
  • Praga 1986. Con il Premio Oscar per la fotografia Miroslav Ondricek
  • L'Aquila 1983, Piazza Palazzo. Stage dell'autore della fotografia Romano Albani
  • L'Aquila 1982, Parco del Sole. Con il Premio Oscar Vittorio Storaro
  • L'Aquila 1982, Parco del Sole. Vittorio Storaro con Anna Maria Ximenes, responsabile dell'attività didattica del festival, durante un sopralluogo per le riprese
  • L'Aquila 1982, Parco del Sole. Stage di Vittorio Storaro
  • L'Aquila 1983, Casa Berti de Marinis. Dario Argento in occasione della Mostra di foto di scena di Franco Bellomo dedicata al film Suspiria con la fotografia di Luciano Tovoli
  • L'Aquila 1985, Castello Cinquecentesco. Roberto Benigni, ospite del festival
  • L'Aquila 1982, Università degli Studi. Giancarlo Giannini assiste alle presentazione della steadycam da parte del suo inventore Garrett Brown, Premio Oscar per la tecnologia
  • Roma 1983. Michel Piccoli presente alla Conferenza stampa del festival
  • L'Aquila 1988. Una foto ricordo con gli autori della fotografia ( da sinistra) Vittorio Storaro, Luciano Tovoli, Giuseppe Rotunno, Nestor Almendros, John Bailey
  • L'Aquila 1985, Castello Cinquecentesco. Una riunione di lavoro in vista dello stage sul rapporto Regia-Fotografia. Con (da sinistra) il Premio Oscar per la Fotografia Sven Nykwist, Tonino Nardi, Francesco Maselli e Gigliola Scola