Skip to main content

L'Aquila Sistema Cinema


DESCRIPTION

▪️”L’Aquila Sistema-Cinema” e la sua articolazione dopo l’istituzione  della Film Commission e prima del sisma.

Come avevo auspicato una convivenza di più realtà in un unico luogo aveva dato i suoi frutti e confermava come un percorso sinergico fosse fondamentale sia per un movimento culturale che per l’abbattimento di costi.


In questo contesto l’Accademia era diventata centrale nell’attuazione del Sistema-Cinema.  Ma è con un nuovo soggetto giuridico, la Film Commission, che questo aggregato cinematografico, costituito da tante entità del settore, si arricchiva ulteriormente e le interazioni tra singoli elementi risultavano sempre più interessanti nei loro molteplici risvolti.

Pertanto lo stare insieme di tutte le Istituzioni cinematografiche, di cui molte nello stesso sito, risultava fondamentale per la creazione di questo nuovo insediamento culturale. D’altronde avevo sempre lavorato perseguendo un obiettivo preciso, quello di dar vita ad un unicum nella mia città, pensato originariamente come un Centro Internazionale per le Arti dell’Immagine e affinato, successivamente, attraverso un più complesso Sistema.

È così che, tra il 1976 e il 2009, si era miracolosamente creato all’Aquila, nonostante alcune proibitive condizioni ambientali, un insieme cinematografico, un’”architettura cinematografica” nata e cresciuta con me, dai timidi tentativi iniziali con il primo Cineclub nella Regione Abruzzo alla “Lanterna magica”, dall’Accademia dell’Immagine all’Aquila Film Commission, dalla Cineteca all’archivio dei Mestieri del Cinema, a una ricca Mediateca, a un settore editoriale e infine alla gestione dello storico Cinema Massimo.

Non è stato ovviamente semplice ma grazie ad essa, seppure per un periodo limitato, ho visto davanti a me quello che avevo da sempre desiderato, è stato il mio piccolo “raggio verde”. E così sono sfilati tutti insieme, attori e registi con i loro film, troupe cinematografiche, personalità della cultura e dello spettacolo, e ancora insegnanti, studenti, giornalisti, appassionati di cinema, soprattutto gente comune che assisteva al moltiplicarsi frenetico dei nostri eventi o usufruiva dei nostri servizi.

Tutto il bello in passerella!  Il frutto di un lavoro ininterrotto di quasi 35 anni. Una vita e insieme una scelta di vita. Aver smantellato questo Sistema-cinema ha creato un indiscutibile vulnus.

 

 




THE GALLERY